Vendite porta a porta di energia elettrica: «Operatori non pagati e clienti ingannati»

Si spacciavano per Enel: «Una bufala». Garante Energia: «Se gli operatori non mostrano il tesserino non fidatevi»

ROMA – Spuntano come un fulmine a ciel sereno nei negozi e nelle abitazioni private e si presentano come operatori Enel. Il copione è sempre lo stesso: prima avanzano la proposta allettante di un cambio contratto di luce e gas conveniente poi, convincono i clienti promettendo loro un falso rimborso economico da parte di Enel. Lo racconta a Corriere.it un ragazzo di ventisette anni che, dopo aver risposto a un annuncio di lavoro su Internet di «ricerca operatori per volantinaggio a Roma», si è trovato poi nei panni del venditore porta a porta di contratti sull’energia elettrica a sua insaputa.

| CLICCA E GUARDA IL VIDEO |►Energia elettrica, la «bufala» del cambio di gestore

Immagine

PORTA A PORTA -Una vera e propria giungla di operatori poco chiari e che molto spesso non rispettano le basilari regole sulla trasparenza imposte dall’Autorità Garante sull’Energia elettrica e Gas. «Niente volantinaggio, mi hanno portato fuori Roma per bar e ristoranti a proporre contratti di energia elettrica» racconta A. che in sede di colloquio con una di queste piccole società «libere» sul mercato, non ha ben capito che tipo di lavoro avrebbe dovuto svolgere il giorno successivo. Di certo non immaginava di vendere contratti di luce e gas. Infatti, il primo giorno di lavoro (otto ore non pagate), si è svolto nella provincia di Roma nel tentativo di convincere titolari di esercizi commerciali a cambiare contratto e passare con la nuova società energetica «più conveniente». Fin qui tutto regolare. Molto spesso non si qualificano con il vero nome dell’azienda per cui operano e si capisce bene che qualcosa non va. Sembra più comodo dire di essere operatori Enel.

UN FINTO BONUS – Il racconto di A. è molto chiaro: «la responsabile spiegava in modo confuso di un deposito cauzionale di 380 euro erogato da Enel ai buoni pagatori» ed è proprio in questo modo che tentano di adescare il nuovo cliente. Purtroppo non sempre questi operatori mettono in atto le regole di trasparenza che il mercato libero impone. «Loro si presentano sempre come Enel ma non sono nostri operatori» spiegano al telefono dal servizio clienti Enel. La cosa certa è che non esiste nessun deposito cauzionale che Enel eroga a titolo di bonus ai clienti che cambiano gestore. «Restituiamo solo il deposito cauzionale pari a 15 euro al cliente che sceglie una nuova società energetica» fanno sapere da Enel che è al corrente del fatto che diversi operatori sul mercato libero utilizzino il loro marchio e che non è pratica usuale quella di mandare porta a porta dei loro operatori né tantomeno venditori che richiedono di visionare le bollette ai privati.

AUTORITA’ GARANTE ENERGIA – «L’attività di vendita dell’energia elettrica è stata liberalizzata e non ci sono autorizzazioni da richiedere» spiega Katia Gallo della Direzione Consumatori Autorità Garante Energia elettrica e Gas. Ci sono regole che queste società devono rispettare: «la prima cosa che l’operatore deve fare è qualificarsi e avere un tesserino della società per cui sta operando» continua Gallo e ricorda che è importante che sul documento di riconoscimento degli operatori porta a porta ci sia un numero di telefono al quale il cliente può richiedere informazioni. Il cliente insomma è libero di scegliere un nuovo fornitore di energia ma deve essere correttamente informato anche perché passare a nuovo gestore libero, comporta l’accettazione dei prezzi e delle condizioni di contratto definite dal gestore della nuova società e non dall’Autorità Garante. L’iter deve essere chiaro: «Il venditore può contattare al telefono o inviare una lettera con elementi prestabiliti dall’autorità al cliente per la conferma del cambio contratto» termina Katia Gallo che sulla trasparenza ci tiene a precisare «se gli operatori non mostrano il tesserino non aprite nemmeno».

Gianluca Russo
Articolo e video per Corriere.it del 31 dicembre 2013
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...